INGREDIENTI:

300 grammi di crema di cocco (la parte grassa che rimane in alto nelle lattine di latte di cocco rimaste in frigorifero tutta notte. Prelevate solo la parte solida)

200 grammi di latte di cocco della lattina, la parte acquosa e trasparente.

30 grammi di cocco rapè *

50 grammi di sciroppo di glucosio *

3 grammi di farina di SEMI di carrube *

1 pizzico di sale

¼ bacca di vaniglia e i semi

3 cucchiai colmi di miele di acacia

*a rischio contaminazione per celiaci

 

PROCEDIMENTO:

Mettete tutti gli ingredienti sul fuoco e fate raggiungere la temperatura di 70 gradi quindi spegnete, togliete la bacca di vaniglia e frullate tutto con un frullatore ad immersione per qualche minuto.

Lasciate raffreddare e riponete in frigorifero tutta notte.

Se avete la gelatiera il giorno dopo avviatela e versate il composto ben freddo.

Se non avete la gelatiera versate il composto in un tritatutto capiente e riponete in freezer.

Lasciate passare un’ora e azionate il tritatutto in modo da rompere i cristalli di ghiaccio.

Ripetete l’operazione più volte fino a quando non sarà quasi solido.

Aiutatevi con una spatola rimuovendo bene dai bordi la parte che si ghiaccia prima.

Ovviamente mano a mano che si ghiaccia i tempi d’attesa diminuiranno quindi tritate ogni 20 minuti.

Quando è della giusta consistenza ponete un contenitore nel freezer per farlo raffreddare e poi versate il gelato all’interno.

Se volete consumarlo potete farlo dopo un altra mezz’ora di freezer, altrimenti lasciatelo lì fino a quando non ne avrete la necessità.

Ovviamente se resta tuta notte in congelatore diventerà molto duro ma basta aspettare 15 minuti circa per gustarlo, freddo e buonissimo.

Io come vedete l’ho variegato con le amarene sciroppate (ma solo nella coppetta) e devo dire che l’abbinamento è davvero molto riuscito.

 

 

Welda