Il Treastammer è un dolce tipico Danese caratterizzato dal marzapane e dal riciclo di un dolce avanzato, perfetto per le feste!

La ricetta di Welda, #ailisfoodblogger di “Cioccolato & Liquirizia“, senza lattosio e senza glutine, da leccarsi i baffi!

INGREDIENTI per circa 30 pezzi:

250 grammi di cioccolato al 70%*

190 grammi di latte vegetale*

400 grammi di avanzo di torta (anche industriale)* senza lattosio

500 grammi di marzapane confezionato* senza lattosio

1 cucchiaio di rum o amaretto di Saronno originale (senza glutine)

2 cucchiai di marmellata di lamponi*

qb zucchero a velo per il piano di lavoro*

200 grammi di cioccolato fondente al 70% senza lattosio, sciolto a bagnomaria

*alimenti a rischio contaminazione per celiaci.

PROCEDIMENTO:

Tritate il cioccolato e mettetelo in una piccola ciotola. Versate il latte vegetale in una casseruola e fate sobbollire.

Versate il latte caldo sul cioccolato tritato e lasciate riposare per 5 minuti.

Mescolate il composto di cioccolato fino a quando non è liscio.

Spezzettate la torta rimasta in grossi pezzi e ponetela nel robot da cucina o nel frullatore tritando fino a ridurla in briciole. Aggiungete lentamente la ganache al cioccolato fino a quando le briciole iniziano a riunirsi in una palla. Se non succede non preoccupatevi, si addenserà dopo.

Aggiungete il liquore e la marmellata. Mettete in frigorifero per almeno 40 minuti, meglio un ora.

Cospargete la superficie di lavoro con lo zucchero a velo.

Iniziate a stendere il marzapane assicurandovi che non si attacchi alla superficie di lavoro.

Deve essere abbastanza sottile perché altrimenti i dolcetti saranno stomachevoli essendo il marzapane molto molto dolce.

Prendete il ripieno di cioccolato dal frigorifero, dividetelo in tre parti e arrotolare ciascuna parte in “tronchi” lunghi di circa 2-3 centimetri di spessore.

Posizionare i tronchi uno alla volta sul marzapane e arrotolare il marzapane attorno al tronco, tagliare lungo il bordo lungo per adattarlo. Per fare attaccare bene il marzapane potete spennellare la superficie interna con dell’acqua.

Una volta tagliato il lato lungo rotolatelo sul piano di lavoro per appiattire la “chiusura”.

Tagliare le due estremità e poi suddividere in tanti pezzetti lunghi circa 5, 6 centimetri al massimo.

Devono essere corti e cicciottosi!

Una volta finito tutti i tronchi immergete le due estremità di ciascuno nel cioccolato fondente per fare i bottoni (o tappi) finali.

Appoggiate su una gratella per asciugare.

Io ho preferito congelare i tronchi e poi immergerli nel cioccolato, così facendo erano molto freddi e il cioccolato fuso si asciugava quasi all’istante!

Ovviamente se il cioccolato non è temperato a distanza di un giorno inizierà a diventare bianco per l’affiorare del burro di cacao.

Mangiateli velocemente!!!!

Welda