Il carbone vegetale è un rimedio naturale conosciuto soprattutto per il suo utilizzo in caso di gonfiore addominale.


COS’E’ IL CARBONE VEGETALE

È ciò che resta della legna bruciata in condizioni particolari.

 

carbone

PROPRIETA’ DEL CARBONE VEGETALE

  • Allevia i disturbi gastrointestinali

Il carbone vegetale è spesso usato come integratore in caso di meteorismo e sensazione di gonfiore alla pancia. Compresse o capsule di carbone attivo sono utilizzate in molti paesi per il trattamento di diarrea, indigestione e flatulenza.

Il carbone attivo è utilizzato anche per la preparazione intestinale, riducendo il contenuto di gas intestinale prima della radiografia addominale per visualizzare calcoli biliari, pancreatici e renali.

 

carbone-1

 

  • Trattamenti in caso di avvelenamenti

Il carbone vegetale, noto anche come il carbone attivo, è un farmaco usato per trattare avvelenamenti che si sono verificati per via orale. È da sempre usato, infatti, come antidoto contro veleni o sostanze tossiche, in quanto è molto poroso e lega queste sostanze a livello dello stomaco intrappolandole e impedendo che il nostro organismo le assorba.

Per essere efficace, deve essere utilizzato entro breve tempo dell’avvelenamento, in genere entro un’ora.

 

EFFETTI COLLATERALI

Gli effetti indesiderati comuni includono vomito, feci nere, diarrea e costipazione.

L’effetto collaterale più grave, la polmonite, può risultare se aspirato nei polmoni.

 

ATTENZIONE!

Chi assume medicine salvavita, come i diabetici o chi ha disfunzioni tiroidee, dovrebbe consumare il carbone vegetale a distanza di almeno 1-2 ore dall’ingestione dell’integratore, proprio in virtù della sua capacità di legare varie sostanze (e quindi anche i principi attivi dei farmaci) impedendo il loro assorbimento e quindi la loro efficacia.

L’uso in gravidanza e durante l’allattamento al seno è sicuro.

 

USO DEL CARBONE VEGETALE NEI PRODOTTI DA FORNO

Il carbone vegetale ultimamente è diffusissimo, quasi tutte le pizzerie e i panifici hanno prodotti che lo contengono, ma questi sono davvero più digeribili?

La risposta è no.

L’effetto c’è, ma è così minimo che non se ne osservano gli effetti benefici previsti e pubblicizzati.

Possiamo quindi semplicemente identificare il carbone vegetale non come un ingrediente ma semplicemente come colorante (E153).

 

A cura della Dott.ssa Marina Putzolu

Bibliografia:

Stearn, Margaret (2007). Warts and all: straight talking advice on life’s embarrassing problems. London: Murdoch Books.

“Charcoal, Activated”.(2016)The American Society of Health-System Pharmacists.

WHO Model Formulary (2008). World Health Organization.

http://www.salute.gov.it