Correlazione tra YOGURT e DIABETE DI TIPO 2

..Molte persone gradiscono lo yogurt e, trovando questo studio interessante, vi espongo quali benefici comporta una sua regolare assunzione.

Negli studi si è evidenziato quanto il consumo di yogurt vada di pari passo con una diminuzione del rischio del diabete di tipo 2, a differenza di latte e derivati che nulla hanno a che fare con l’incidenza appunto, del diabete.

In un recente studio sono stati seguiti 41.436 uomini, 67.138 donne tra 30 e 55 anni ed altre 85.000 donne tra 25 e 42 anni, dal 1986 al 2010. A questi sono stati sottoposti questionari sull’alimentazione seguita e sull’insorgenza di malattie croniche.

I ricercatori hanno valutato l’associazione tra il consumo totale di latticini totale e dei singoli prodotti lattiero-caseari e, dopo aver praticato gli aggiustamenti per età, indice di massa corporea e gli altri fattori di rischio di stili di vita e dietetici, hanno evidenziato la mancanza di associazione fra diabete di tipo 2 ed assunzione di latte e derivati.

Quello che ci interessa è che l’assunzione di yogurt (preferibilmente a basso contenuto di grassi), nella misura di uno al giorno, è stata inversamente associata con il rischio di diabete di tipo 2, circa il 18% in meno!

Si ipotizza che l’effetto dello yogurt sia da associarsi ai fermenti lattici vivi in esso contenuti che vanno ad arricchire la componente “buona” della nostra flora batterica intestinale.

articolo yogurt

Andiamo ora a valutare quanto sia compatibile lo yogurt per i latto-intolleranti.

Nella preparazione dello yogurt vengono aggiunti specifici batteri che fermentano il lattosio. Per questo motivo e per l’azione positiva della lattasi batterica sulla digestione dello zucchero, lo yogurt può essere assunto da chi lamenta una lieve intolleranza al lattosio e generalmente tollera il lattosio contenuto nei prodotti di latte acido. Quando il problema è più accentuato il suo consumo è controindicato, dobbiamo però ricordare che sono in commercio yogurt specifici delattosati arricchiti con l’enzima lattasi assumibili anche dagli intolleranti.

Ricordiamo che è sempre bene provarne piccole quantità per valutare la propria tolleranza.

 

 N.B.: COSA E’ IL DIABETE DI TIPO 2?

Il diabete di tipo 2 è una malattia metabolica caratterizzata da glicemia alta (elevati livelli di glucosio nel sangue) e rappresenta il 90% dei casi di diabete. E’ una condizione cronica che si verifica quando l’organismo non produce abbastanza insulina (deficit parziale di insulina), o le cellule del corpo sviluppano resistenza nei confronti di questa sostanza (insulino-resistenza).

 

Bibliografia:

Chen, Mu, et al. “Dairy consumption and risk of type 2 diabetes: 3 cohorts of US adults and an updated meta-analysis.” BMC Medicine 12.1 (2014): 215.